Le sagre in Italia

Standard

amici-ortica-malalbergo-gruppo-tavolataEcco quello che dice delle sagre Adriano Facchini, direttore del Consorzio Agrario di Ferrara ed esperto di marketing territoriale, uno dei partner del progetto Ortica di Malalbergo“Con le sagre si passa da un’impostazione top down a bottom up: è fondamentale la relazione che produce innovazione. In queste forme di localismo si generano infatti sinergie tra i diversi attori come gli enti locali, le Istituzioni, le organizzazioni imprenditoriali e il volontariato organizzato che creano un terreno di sperimentazione per nuovi prodotti, processi e modelli. Per questi motivi le sagre hanno avuto negli ultimi 5 – 10 anni un’escalation di diffusione impensabile; fanno risvegliare la voglia di socialità e gli aspetti relazionali, soprattutto in un momento di recessione economica, in cui il più forte elemento di marketing territoriale è rappresentato dall’ambiente di fiducia che si instaura nelle piccole comunità. Le prime sagre nascono fra la fine degli anni ‘70 ed i primi anni ‘80, nei paesi che, spopolati per i grandi esodi dei loro abitanti, trasferitisi in massa nelle grandi città, avevano visto chiudere tutto: scuole, negozi e bar. La sagra nasce per reazione, per bisogno di fare comunità fra i pochi rimasti in paese; viene alla luce generalmente prima con lo sport ma poi si allarga alla gastronomia, magari per procurare qualche introito economico allo sport locale. Oggi le sagre, viste dalla mia angolazione e dopo 15 anni di esperienza, possono diventare, dopo la crisi del 2008, uno strumento di marketing, per far rinascere il senso di comunità e dare quindi valore alle prospettive anche economiche di un intero territorio. Quello delle sagre è un mondo ancora eterogeneo ma che conta oltre 32.000 sagre e che muove numeri a dire poco impressionanti (42 milioni di Italiani sono passati, nel 2013, almeno in una sagra)”. (Nell’immagine, tavolate alla Sagra dell’Ortica di Malalbergo edizione 2014)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...