I ‘verdi’ fiori all’occhiello di Malalbergo e del suo territorio: l’asparago e l’ortica

Standard

Malalbergo cartelloOggi l’economia di Malalbergo, il paese tra Bologna (di cui è provincia) e Ferrara e del suo territorio comunale, è basata su una prospera agricoltura, con una consistente produzione e lavorazione di frutta. I fiori all’occhiello che il territorio può orgogliosamente vantare sono anche e soprattutto i gustosi e variati usi in cucina, già da qualche decennio, dell’asparago verde, e, più recentemente, dell’ortica (verde anch’essa…). Con lo scopo primario di divulgare e valorizzare la conoscenza dell’ “Asparago Verde di Altedo”, quell’ormai raro “Turione” coltivato esclusivamente nell’antica Valle dè Conti (i territori di Malalbergo, Altedo, Baricella e Minerbio), è stata fondata da oltre un decennio la Nobile Confraternita denominata “Bèle Bàle dal Spèrz Vàìrd d’Altài” aderente alla Federazione Italiana Circoli Enogastronomici. Tra le finalità della Confraternita vi è anche la promozione di altri prodotti tipici del territorio e delle peculiarità gastronomiche di quella porzione di “Bassa padana” sita tra le province di Bologna e Ferrara. Da qualche tempo è infatti in atto una fattiva collaborazione tra la “Combriccola” dell’Asparago e l’Associazione Amici Ortica di Malalbergo, nata nel 2011, senza scopo di lucro e costituita da un gruppo di appassionati volontari che hanno ridato vitalità alla ormai quarantennale (e anche per questo un po’ in disuso) Sagra di Fine Estate, trasformandola nella Sagra dell’Ortica di Malalbergo, che nel 2014 ha visto la partecipazione di circa 25.000 persone.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...